Passi avanti nella realizzazione della «Rete strategica 2025»

23.08.18

L'implementazione della «Rete strategica 2025» compie passi avanti: a fine agosto è previsto l'inizio dei lavori per due importanti progetti relativi alle linee della «Rete strategica 2025». Nel Vallese iniziano i lavori per il basamento dei tralicci della nuova linea aerea Chamoson – Chippis. Il 23 agosto nell'area Bözberg/Riniken è previsto l’inizio dei lavori per la messa in cavo parziale della linea Beznau – Birr.

A fine agosto presso le tratte Chalais e Sierre nonché Sion e Vex della nuova linea ad altissima tensione Chamoson – Chippis è prevista la costruzione dei primi basamenti per i tralicci, che saranno posizionati all'inizio del 2019. I lavori di preparazione iniziati lo scorso gennaio sono conclusi.

Sempre a fine agosto 2018, presso il «Gäbihübel» nell'area Bözberg/Riniken, è previsto l'inizio dei lavori per la messa in cavo della linea ad altissima tensione lunga 1.3 chilometri della nuova linea da 380 kV. L'attuale linea aerea da 220 kV, che passa attraverso i centri abitati di Neu-Riniken e Hafen, verrà smantellata. Per collegare il tratto interrato con gli allacciamenti della linea aerea vengono costruite due portali di transizione.

La modernizzazione della rete di trasmissione è un fattore chiave per una politica energetica sostenibile, obiettivo perseguito da Confederazione e popolazione attraverso la Strategia energetica 2050 e da Swissgrid attraverso la «Rete strategica 2025». Entrambi i progetti relativi alle linee sono stati autorizzati e l'esecuzione è stata approvata dal Tribunale amministrativo federale.

La nuova linea aerea da 380 kV Chamoson – Chippis è indispensabile per il trasporto dell'energia prodotta nelle centrali elettriche del Vallese verso i centri di consumo nella Svizzera occidentale e nell'Altipiano.

Con l'aumento della tensione della linea Beznau – Mettlen da 220 a 380 chilovolt Swissgrid accresce la sicurezza di approvvigionamento nell'area urbana di Zurigo e nella Svizzera centrale.

Ogni progetto relativo a una linea viene elaborato in una procedura di pianificazione e autorizzazione a più fasi, nella quale sono coinvolti gli Uffici Federali, le Autorità cantonali, le associazioni ambientali, i gestori di rete e altri gruppi d'interesse. Per le decisioni viene utilizzato uno schema di valutazione per le linee di trasmissione che è stato elaborato dall’Ufficio Federale dell'energia (UFE), dall’Ufficio Federale dell'ambiente (UFAM) e dall’Ufficio Federale dello sviluppo territoriale (ARE) e dalla Commissione dell'energia elettrica (ElCom).  (swissgrid)

 

 

<- Indietro a: ostral.ch